Concorso di idee “Recuperiamo il fontanile Quinzi”

Il titolo del progetto, Il Tempo ritrovato, rimanda al romanzo che conclude la “Recherche” di Marcel Proust in cui l’autore, per mezzo del racconto, sublima il rapporto con il Tempo attraverso il recupero dalla memoria dell’esperienza passata. Con lo stesso obiettivo la presente proposta intende recuperare la memoria dell’area del fontanile con una serie di segni che, con lo stesso principio della ‘finzione’ letteraria del racconto, hanno lo scopo di riportare alla mente il ricordo degli usi che essa ha avuto nel tempo.

Vista dell’area da nord con il fontanile in primo piano
Vista dell’area da sud

A questo fine l’intervento limita volutamente l’uso dei materiali a quelli locali e di uso più comune: pietra di recupero o a spacco (integrata quando necessario da una struttura di sostegno in cemento) per i muretti, le sedute, le alzate dei gradini, le parti pavimentate; legno di produzione locale per le recinzioni, le sedute e le altre attrezzature accessorie.

Planimetria

 

Sezioni

L’area è suddivisa in due sottoaree corrispondenti la prima all’intorno immediato del fontanile e la seconda alla parte rimanente, da dedicare alle attività ludico-ricreative e di relax, ciò anche per permettere una realizzazione del progetto in tempi differenziati. Quest’ultima viene protetta dalla strada attraverso la realizzazione di un muretto con sezione a scarpa e altezza variabile, con al di sopra una struttura di semplici tavole disposte ‘a shanghai’, il cui profilo variato richiama quello dei monti circostanti.  Tale delimitazione ha un andamento planimetrico che tende più volte a discostarsi dalla strada in modo da movimentarne  l’andamento e, allo stesso tempo, permettere la realizzazione di alcune piazzole di sosta per il percorso ciclo-pedonale.

Recinzione esterna e vari usi dei gradoni interni

 

Area picnic e punti di sosta lungo il percorso ciclopedonale

 

L’area del fontanile

All’interno,  alcuni semplici gradoni (sporadicamente integrati da sedute in legno) sono disposti approssimando le linee di livello. Essi suddividono l’area ricavando ambiti funzionali estemporanei, fungono da sedute, possono offrire lo spunto ai bambini per inventare giochi e possono rappresentare dei punti di sosta per chi compie attività fisica.

Dati del progetto:
luogo: Cese di Preturo (Aq)
tipologia degli elaborati: progetto preliminare
committente: A.S.B.U.C. Preturo
data progetto: maggio 2017

Torna ai progetti >>