Un’ala di mercato per Piazza Roma

Le funzioni richieste dal programma progettuale sono suddivise tra due elementi: la copertura vera e propria, cui è assegnato il solo ruolo di protezione dagli agenti atmosferici e un volume compatto all’interno del quale trovano spazio i servizi igienici e le postazioni di vendita al chiuso. Essi delimitano un ambito attrezzato all’interno del perimetro più vasto della piazza il cui fulcro è rappresentato dallo spazio scoperto tra i due elementi: una “piazzetta” dal carattere più intimo all’interno della piazza più grande, dedicata all’incontro e alla socializzazione in ogni momento della giornata e attrezzata a questo scopo con sedute fisse. attraverso la forma della copertura, di interpretare in modo radicale la caratteristica permeabilità verso l’esterno delle ali di mercato storiche.

Rendering dell’area da nord con in primo piano la nuova copertura del mercato

Sezioni longitudinale e trasversale della struttura di copertura del mercato

La copertura è priva di sostegni perimetrali, poiché gli appoggi sono concentrati in due soli punti centrali. La presenza di due soli appoggi rendere fluido l’attraversamento (fisico e visuale) al di sotto della copertura e flessibile l’uso di tale spazio coperto anche al di fuori delle ore in cui esso è dedicato al mercato. Lo schema statico prevede una struttura reticolare in acciaio verniciato di bianco in cui due pilastri (con sezione quadrata di circa un metro di lato) sorreggono una trave che si proietta a sbalzo da entrambi i lati. Alla trave sono appesi quattro elementi leggeri (“tende”) che si estendono trasversalmente ad essa. Ciascuna tenda è ancorata a terra attraverso quattro tiranti angolari che limitano i movimenti della struttura, in particolare per rispondere alle sollecitazioni dovute al carico del vento.

L’ala di mercato è definita dalla semplice presenza della copertura sospesa, della quale dal basso non si percepiscono gli elementi di sostegno. A memoria delle esili strutture in ghisa che hanno caratterizzato la tipologia nell’Ottocento, il perimetro è definito dall’allineamento dei tiranti i quali, data la loro esigua sezione, non limitano la visuale trasversale.

Il mercato del sabato (da sud) con in primo piano il volume che ospita i servizi igienici e i box per le attività commerciali al chiuso
Rendering dello spazio coperto in occasione del mercato settimanale

L’intradosso della copertura è schermato da una lamiera forata verniciata è di bianco, con un pattern di foratura apparentemente casuale. Essa, oltre a garantire un ulteriore irrigidimento delle tende sul piano orizzontale, permette di realizzare un intradosso continuo e leggermente riflettente e di celare gli apparecchi di illuminazione integrati nella copertura e altri eventuali impianti a servizio dello spazio sottostante. La foratura contribuisce a limitare il riverbero sonoro al di sotto della copertura migliorando il comfort acustico sia durante le ore di mercato, sia in occasione di altri eventi.

Il rivestimento superiore è costituito da una membrana di materiale plastico traslucido (tipo ETFE) in modo che sia leggero, facilmente manutenibile e impermeabile, ma allo stesso tempo consenta alla luce naturale di filtrare. Esso consente di installare un sistema di luci led per illuminare la copertura all’estradosso rendendola un elemento riconoscibile e identitario nelle ore notturne.

Vista notturna dall’alto della copertura illuminata
Rendering dello spazio coperto in occasione di un evento serale
Varianti dei tappeti di pavimentazione del mercato e pattern di foratura della lamiera posta all’intradosso della copertura e come rivestimento del volume chiuso

La pavimentazione riflette l’organizzazione del mercato attraverso campi di elementi in grès 20 x 20 cm che compongono “tappeti” pari alle dimensioni di uno stallo di vendita (400 x 220 cm). Ogni tappeto è caratterizzato da inserti colorati su un campo di colore neutro disposti in modo casuale e infittiti lungo il bordo e si distingue dai contigui grazie alla sua differente tonalità che varia tra 6 colorazioni differenti, scelte in modo da riproporre i colori vivaci tipici del mercato ortofrutticolo .

Dati del progetto:
luogo: Pinerolo (TO)
tipologia elaborati: progetto di fattibilità
committente: Comune di Pinerolo
data progetto: dicembre 2018